Il linguaggio PHP

Linguaggio PHP
Andiamo ad analizzare il PHP, linguaggio di scripting lato server che può essere incluso in HTML.
Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/2137-2/

Stiamo a vedere cos’è il linguaggio PHP, analizzando le sue spiccate caratteristiche e usi.


PHP è un linguaggio di scripting lato server che può essere incluso in HTML o usato in maniera a sé stante (sebbene l’uso primario sia più comune). Le sue principali caratteristiche sono state esplicitamente progettate per realizzare applicazioni lato server in modo semplice, efficace ed immediato. La sua sintassi si basa principalmente su quella dei suoi predecessori: C, Java e Perl dai quali eredita molte funzionalità grazie alle quali si è guadagnato la fama di essere il linguaggio server-side più veloce, versatile e completo tra quelli attualmente disponibili. PHP è considerato ancora un linguaggio interpretato, pertanto non è possibile generare eseguibili ottenuti da un compilatore: ogni programma è presente in formato sorgente; il programma interprete deve analizzare sintatticamente le istruzioni ed eseguirle. Lo scripting lato server è l’obiettivo principale di PHP. Come un qualunque programma CGI, PHP può recuperare dati da un form, generare pagine dinamiche, oppure mandare e ricevere cookie. Ma il PHP ha delle funzionalità in più. Gli script PHP sono infatti utilizzati in tre settori:

lo scripting lato server: costituisce il maggiore e più tradizionale obiettivo del PHP. A questo scopo occorrono un browser, un server web e il parser php. È possibile visualizzare l’output di un programma PHP con un browser web e accedere alla pagina in linguaggio PHP tramite server. Grazie infatti al motore Zend 2.0 di php e al server web Apache è possibile la simulazione su pc.

Lo scripting a riga di comando: è possibile creare uno script php senza utilizzare un server o un browser, basta l’eseguibile per la linea di comando (ad esempio per l’elaborazione di file di testo con passaggio di parametri).

La creazione di applicazioni client-side GUI: grazie al php-GTK si possono creare delle interfacce grafiche, nonostante il PHP non sia il linguaggio più adatto. Il linguaggio PHP è incluso nell’HTML. Ossia le pagine PHP sono comuni pagine HTML nelle quali viene inserito del codice PHP quando è necessario. Quando un client richiede questa pagina, il server Web la preprocessa ossia la scorre dall’inizio alla fine cercando di risolvere tutte le sezioni di PHP. Alla fine il preprocessore restituirà al browser una normale pagina HTML. Il vantaggio infatti dei linguaggi di scripting inclusi è che non devono essere compilati in codice binario prima di essere provati o utilizzati, basta scrivere ed eseguire. PHP viene interpretato nonostante Zend Engine esegua comunque alcune precompilazioni per garantire una maggiore velocità con gli script più complessa.

Condividi l'Articolo
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://scienzamagia.eu/2137-2/
Inviami gli Articoli in Email:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*